Raccolto di sangue

Mai ci fu titolo che mi ispirò meno…
Devo dire che la mia propensione a comprare libri che non mi convincano porta in realtà sempre buoni esiti. Personalmente lo ritengo merito del mio karma, evidentemente e modestamente faccio talmente tante cose buone che pur quando me la cerco alla fine mi dice bene! Insomma diciamocela tutta, a meno che non siate dei fan sfegatati degli splatter, voi ve lo comprereste un libro con un titolo del genere? Il responsabile della traduzione dovrebbe farsi un esame di coscienza!

Fatto sta che lo chiamò così, Raccolto di sangue, ed è un libro di Sharon Bolton.

Raccoltodisangue

Per lo meno, titolo a parte, la copertina merita! E ci mette del suo anche la trama. Aggiungeteci il fascino di un thriller ansiogeno che non vi lascerà staccare gli occhi dal libro, ed ecco a voi il perché del mio consiglio! Come sempre lascio però giudicare a voi dalla trama:

“Quando Alice e Gareth Fletcher decidono di trasferirsi con i loro figli Tom, Joe e Millie nel piccolo e tranquillo villaggio di Heptonclough, nello Yorkshire, sono convinti di aver trovato il posto perfetto dove vivere serenamente. Ma quel luogo è davvero quello che sembra? I Fletcher, infatti, hanno appena il tempo di stabilirsi prima di scoprire che sono tutt’altro che benvenuti. Anche il giovane e brillante Harry Laycock, il nuovo parroco arrivato in paese pieno di ottimismo e buone intenzioni, percepisce da subito l’energia oscura e sinistra che pervade la chiesa e il cimitero, proprio il posto in cui i piccoli Tom e Joe, giocando, fanno uno strano e inquietante incontro. Quando Tom inizia a fare sogni terrorizzanti e a nutrire preoccupazioni esagerate nei confronti della sorellina Millie, i genitori si rivolgono a una psichiatra, Evi Oliver. D’accordo con il parroco, dal quale è pericolosamente attratta, la donna non è affatto convinta che il bambino soffra di allucinazioni e anzi crede alle sue parole più di quanto vorrebbe. Harry ed Evi cercheranno insieme di trovare una spiegazione agli eventi sempre più angosciosi che si susseguono con ritmo incalzante nell’arco di pochissimi giorni e che si collegano alla tragica scomparsa di tre bimbe nel corso degli ultimi anni e alla minaccia incombente del rapimento di Millie.”

L’abilità con cui l’autrice porta a credere una cosa per un’altra è davvero invidiabile. Seriamente vorrei esserne capace. Non per farvi credere che i libri siano belli e rifilarvi solo fregature, giuro! Questo libro comunque di certo non lo è!

Buona paurosa lettura

Anima.

Link:
Sharon Bolton
Raccolto di sangue su Feltrinelli

Annunci

Un pensiero su “Raccolto di sangue”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...