La lettrice bugiarda

Anima oggi consiglia un romanzo poco conosciuto ai più, ma che è stato una piacevole scoperta. Stavo pensando proprio in questi giorni di rileggerlo, un privilegio che concedo raramente ai miei libri, tanto che fin ora solo tre sono stati i fortunati a riceverlo.

Il libro di oggi è stato un fortunato acquisto suggerito dalla presenza della parola “Salem” nella trama. Salem è quasi sempre una garanzia per gli amanti del genere (fatta eccezione per Le streghe di Salem, di Rob Zombie, salvatevi o voi che siete ancora in tempo!). Lo acquistai fiduciosa e la mia fiducia fu ricambiata.

Sto parlando de La lettrice bugiarda, di Brunonia Barry.

la_lettrice_bugiarda

 Non è il solito libro di streghe, come modestamente non lo è nessuno di quelli che vi ho consigliato finora! Per lo meno la protagonista non è una strega come la intendiamo generalmente, no, lei legge le trame di pizzi e merletti, legge il futuro secondo quella che viene descritta come un’antica arte tramandata di generazione in generazione.

So che ora state immaginando vostra nonna che fa l’uncinetto e irrimediabilmente il vostro interesse sta scemando, ma fate male, la storia qui presente non ha nulla da invidiare ad un thriller. L’autrice ha creduto tanto nella sua storia da averla stampata in proprio, facendo il tutto esaurito in sole due settimane grazie al passaparola dei lettori. Quindi ridestatevi e a voi la trama:

“È estate e l’oceano ruggisce le sue onde sulla città di Salem. Towner Whitney è tornata dove tutto è cominciato. Il tempo pare essersi fermato. La grande casa segnata dalla salsedine è avvolta dal silenzio. Eppure a Towner sembra ancora di vedere Lindley, la sua gemella, mentre, con lei, ride e legge il futuro secondo un’antica arte trasmessa di madre in figlia tra le strane donne della famiglia Whitney. Towner era fuggita da tutto ciò, prigioniera del senso di colpa e della follia. Perché l’ultima volta che aveva previsto il futuro, Lindley era morta. Sono passati quindici anni. Ma la scomparsa dell’amata zia Eva, la donna che l’ha allevata, la costringe a fare ritorno, a ripercorrere quella strada troppe volte dimenticata. Per trovarla, Towner non ha altra scelta: deve affrontare il segreto che la lega indissolubilmente a Lindley. Un segreto che affonda le radici in un passato inconfessabile che molti, nel dan Whitney e nella chiusa comunità di Salem, hanno cercato di rimuovere. Dalla madre di Towner, May, una donna dura e solitaria, che vive su un’isola sperduta, alla fragile Emma, marchiata da una ferita indelebile, alle eclettiche signore con il cappello rosso, fino a Cal, un ambiguo predicatore. Quando il corpo di Eva viene restituito dalle onde e un’altra ragazza scompare, Towner capisce di essere precipitata di nuovo nell’incubo di quella calda estate di quindici anni prima. Circondata dalle chiacchiere e dai sospetti, non può fare affidamento che su se stessa. Ora più che mai tutto dipende da lei. È questa l’eredità che Eva le ha lasciato: scrutare il futuro e distinguere vero e falso, tra odio e amore, tra realtà e sogno. Solo allora il velo che offusca il suo destino finalmente si solleverà.”

Anima giura di non essere una lettrice bugiarda e Brunonia Barry sa decisamente il fatto suo, abbiate fiducia e leggete, non il pizzo, ma il libro!

Anima.

Link:
Brunonia Barry
La lettrice bugiarda su Feltrinelli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...