Lovers

Se la forza di volontà mi assiste, e la parte di me che ha nostalgia dei blog lo spera, dovendo recuperare almeno tre scaffali di libri non consigliati negli ultimi vent’anni di vita, i primi articoli si succederanno probabilmente con una cadenza più che giornaliera.

Ed ecco quindi il mio secondo consiglio letterario, ovvero Anima consiglia: Lovers.

lovers20copertina

Stiamo parlando di uno dei pochi romanzi a “bollino giallo” di Isabella Santacroce. Sì lo so, non suona esattamente come un complimento, ma per coloro che non conoscessero la nostra misteriosa cannibale di Riccione è bene avanzare in punta di piedi. Consiglio calorosamente di non fare i coraggiosi addentrandosi nei meandri dell’isabelliana letteratura maledetta senza aver sviluppato una barriera di amore incondizionato per il suo stile di scrittura. E nessun romanzo meglio di Lovers vi aiuterà in questo.

Con l’eleganza di una poesia lunga 118 pagine in questo libro Isabella Santacroce vi parlerà di:

“Elena e Virgilia, due indivisibili vite, come soltanto a diciott’anni è possibile. Ma quando Virginia scopre di sentirsi attratta dal padre di Elena, non potrà fare a meno di vedere se stessa come una ragazza da dimenticare e il suo sentimento come un mostro da uccidere, prima di abbandonarsi a una passione che sembra fatta apposta per sciuparle il corpo e ferirle l’anima. Lovers racconta una storia di scoperta dell’amore e dell’io che si brucia nell’arco di un’estate tra Roma e Positano, perché una sola stagione basta per crescere e straziarsi. E’ una canzone sull’amicizia e sulla giovinezza vista come breve rincorsa verso l’ignoto; è una canzone ora lirica ora aspra, ora morbida ora tagliente sul bisogno di affetto e sull’istinto di perdersi.”

Cosciente che questa trama potrebbe spaventarvi più che incuriosirvi vi regalo la citazione dell’estratto che più amo di questo libro:

“Diventarono indivisibili vite. 
Dal niente al tutto con un battito d’ali.
Nemmeno un istante da respirare lontane.
Sincronizzando il pulsare del cuore.”

Se neanche queste parole hanno fatto sorgere in voi un minimo di curiosità verso Lovers, Isabella Santacroce, il suo stile o la sua adorabile follia, vi saluto così, citando nuovamente le parole dell’autrice di questo libro, che furono indirizzate, a mio avviso a ragione, alle ridenti sorelle Rodriguez in occasione del Chiambretti Night:

“Il dissomigliante le mediocri menti terrorizza”

Anima

Link:
– Isabella Santacroce
Lovers su Feltrinelli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...